Ferrante Fever

CAST

  • Regia: Giacomo Durzi
  • Attori: Michael Reynolds – Se stesso, Francesca Marciano – Se stessa,
    Lisa Lucas – Se stessa, Ann Goldstein – Se stessa,  Sarah McNally – Se stessa,
    Roberto Saviano – Se stesso, Nicola Lagioia – Se stesso,
    Elizabeth Strout – Se stessa/lettura del capitolo 51 da “Storia di chi fugge e di chi resta”,
    Jonathan Franzen – Se stesso, Giulia Zagrebelsky – Se stessa, Mario Martone – Se stesso,
    Roberto Faenza – Se stesso, Anna Bonaiuto – legge i testi da “La Frantumaglia”
  • Soggetto: Laura Buffoni, Giacomo Durzi
  • Sceneggiatura: Laura Buffoni, Giacomo Durzi, Elena Ferrante – (testi da “La Frantumaglia”)
  • Fotografia: Beppe Gallo
  • Musiche: Andrea Bergesio, Valentina Gaia, Minus&Plus (Giorgio Ferrero), Minus&Plus (Rodolfo Mongitore)
  • Montaggio: Paola Freddi, Mirko Platania
  • Effetti: Inlusion Visual Studios
  • Suono: Luca Ranieri – (fonico presa diretta), Marco Saitta – (montaggio)
dal 02/10/2017
al 04/10/2017

03/10/17 ore 20:15 - 04/10/17 ore 21:30


Il viaggio di uno straordinario successo che parte dai vicoli di Napoli e arriva in America. L’opera di Elena Ferrante, i luoghi, i protagonisti dei suoi romanzi attraverso lo sguardo di grandi personaggi e testimoni d’eccezione. Chi è Elena Ferrante? Solo un nome dietro il quale si celerebbe un altro scrittore? Che siano Salinger o Pynchon, i Daft Punk, Banksy o Ferrante, come dimostra anche uno dei più divertenti dialoghi di “The Young Pope” (la serie di Paolo Sorrentino) chi sottrae il proprio volto alla ribalta mediatica attira ancora di più la bramosia dei cultori. Ma è nei suoi libri che la Ferrante va cercata. Dove altro sennò?
«I libri non hanno alcun bisogno degli autori, una volta che sono stati scritti», sostiene, idea esplicitata dalle copertine dei suoi romanzi che raffigurano donne senza volto (senza testa) o di spalle. Libri in cui – in apparente contraddizione – l’autrice sembra voler raccontare molto della propria vita privata. Il film si confronta con l’opera di Elena Ferrante, ricercandone l’identità tra le sue righe.